· 

Profondità di campo

Quando mettiamo a fuoco un soggetto posto ad una certa distanza, solo ciò che è posizionato a quella precisa distanza risulterà perfettamente a fuoco.

Comunque soggetti posti più vicini o più lontani da quello messo a fuoco potrebbero risultare nitidi, questa zona di nitidezza apparente, denominata Profondità di Campo, è direttamente condizionata da tre parametri fondamentali: dall'apertura del diaframma, dalla distanza dal soggetto e dalla lunghezza della focale.

 

Quindi possiamo ottenere una maggiore profondità di campo chiudendo maggiormente il diaframma, allontanandoci dal soggetto o utilizzando una lunghezza focale più corta.

 

Dalla grafica è facilmente desumibile che la profondità di campo varia al variare dei tre parametri.


Scrivi commento

Commenti: 0